Indicazioni per gli angoli

Il testo seguente si riferisce soltanto alle cornici ornamentali e non alle cornice levigate.

Come caratteristica speciale degli angoli ornamentali va evidenziato che, nel caso in cui si desideri applicare angoli pretagliati a tutti gli angoli di una stanza, potrebbero presentarsi dei punti non combacianti nel corso della messa in opera.


Ciò dipende dal fatto che, utilizzando un angolo pretagliato, si determina l’inizio della sequenza del motivo ornamentale che non potrà essere modificata fino all’angolo successivo. Tuttavia, quando viene applicato un altro angolo pretagliato in un secondo angolo della stessa parete, anche li avrà inizio, allo stesso modo, la sequenza del motivo ornamentale. In questo modo il punto di incontro tra i due motivi si troverà in un certo punto compreso tra i due angoli. Con un po’ di fortuna, l’incontro tra le due cornici risulterà otticamente perfetto; in alcuni casi però si potrebbe osservare una asimmetria del disegno che dipenderà fondamentalmente dal tipo di cornice utilizzata.


Cornici con un breve intervallo tra i motivi, come B-1, B-7 oppure VD22G offrono una maggiore possibilità di adattamento, paragonate a quelle con motivi più ampi e appariscenti come ad esempio VD06G, VD17G, VD19G oppure VD29G.

Anche nel caso in cui non si usino gli angoli pretagliati, si verifica una situazione analoga con la formazione dei punti di incontro delle cornici direttamente negli angoli.


Le cornici con motivi brevi come B-1, B-7 oppure VD22G vengono tagliate e assemblate negli angoli della stanza; anche se queste vengono tagliate casualmente (senza tener conto della sequenza del motivo) quasi non si noterà nulla di rilevante.

Nel caso delle cornici con motivi più ampi e appariscenti (come VD06G, VD17G, VD19G oppure VD29G) quello che conferirà l'impressione generale dello stucco di alto pregio, sarà proprio la perfetta continuità del motivo negli angoli della stanza.


Per raggiungere questo scopo in pratica è necessario scegliere un angolo della stanza dove non si concentri la attenzione, per esempio sopra un armadio alto o dietro una sporgenza. Quindi si deve iniziare con un altro angolo della stanza (in questo caso sarebbe ideale utilizzare un angolo pretagliato) proseguendo con la applicazione in entrambi i sensi intorno alla stanza, assicurando ogni volta la simmetria del motivo in ogni angolo della stanza indipendentemente da come risulterà il disegno finale. Logicamente si potrà utilizzare soltanto un angolo pretagliato per ogni stanza. L'importante sarà avviare la sequenza del motivo precisamente nell’angolo e proseguire assicurando la continuità del motivo della cornice già incollata.


Il termine della sequenza avrà luogo forse con un incontro asimmetrico nell’angolo della stanza scelto in precedenza e ritenuto otticamente sfavorevole.